LOGIN SIGNUP
ENG ITA
Successiva >>
Successiva >>
Successiva >>
1 - DEVIAZIONE 1A FACCIANO - QUARTO - MONTRIOLO - PAGNO - SARSINA
+ Login per aggiungere a tappe

Il colle di Facciano offre una prima alternativa al tracciato principale, un percorso trasversale alla circolarità del Cammino, che scende e risale i rilievi montuosi della Valle del Savio.

 

Inzio Tappa
Facciano
Arrivo Tappa
Sarsina
Lunghezza Tappa
20,047
Nazione del percorso
Italy
Regione
Emilia Romagna  
Dislivello Salita
1071,1 mt mt.
Dislivello Discesa
759 mt mt.
Difficoltà (1 .. 5)
CAI (Diff. Escurs.)
File PDF
Mappa GPS

Dal colle di Facciano, il sentiero CAI 109 lascia il Cammino diretto a Bagno di Romagna per seguire la deivazione che ritorna a Sarsina.
Inizialmente un percorso di crinale in mezzo a pascoli e boschi di latifoglie. Da una parte l'orizzonte è segnato dalle cime di Poggio Scali e i monti Penna, Falco e Falterona, da un'altra la linea azzurra del mare.

A Poggio Montalto la vista invece si apre sulla valle del Savio con i monti Fumaiolo e Comero e più lontano la cima della Carpegna e i sassi Simone e Simoncello. Dal colle nel 1812 si staccò una frana che provocò la morte di 18 persone e la distruzione di molte case dell'abitato di Quarto con la chiesa sommersa dalle acque del Savio. La pro loco di Quarto, in uno spiazzo sulla cima, ha eretto un monumento con una turbina sia a ricordo della tragedia sia del fatto che da quella frana nacque il lago di Quarto e la centrale idroelettrica.

Da Quarto si supera lo sbarramento della diga. Sul colle di Belvedere la vista si apre in ogni direzione. La discesa dal crinale arriva a Montriolo con la chiesa di S. Cassiano, risalente al X sec. e facente parte fino al XII sec. del territorio del Montefeltro. Verso la cima della Rocchetta si può godere dell'ampio panorama dell' alta valle del Rio Maggio. Siamo in una terra di traffici illeciti e contrabbando perchè staccata dal Granducato di toscana di cui faceva parte ma aperta verso lo stato della Chiesa. Le prime notizie di Pagno si hanno nel falso diploma dell'imperatore Enrico II che prese sotto la sua protezione beni e diritti della Chiesa sarsinate.

Nella vicina chiesa di S.Cristina si può ancora ammirare una pala d'altare risalente al tardo '500 impreziosita da una bella cornice di tipo fiorentino,visibile solo nei giorni festivi. Imponente è la maestà alta quasi tre metri e con la forma quasi a campanile, posta all'incrocio con la S.P. 135 Sarsina &ndash Tavolicci. Più avanti la chiesa San Martino di Appozzo e quello che resta delle fondamenta e basi murarie del castello Castrum Aputio.

A Sarsina si arriva sfilando sotto i torricini, le mura civiche romane del I secolo a.C.

 

STRUTTURE CONVENZIONATE
SOCIETA' AGRICOLA IL PAGLIAIO
B&B CASA VALDIFIORI
PRO LOCO SARSINA
Ristorante Pizzeria Zelus
Ristorante La Taverna di Plauto
SERVICE
DOVE MANGIARE
DOVE DORMIRE
SHOPPING
ASSISTENZA
PHOTOGALLERY
COMMENTI LASCIATI DAGLI UTENTI
Effettua la login o registrati per inserire un commento
CUSTOMER SERVICE
PARTNER E ASSOCIATI
Seguici :  
 
Copyright - ©