LOGIN SIGNUP
ENG ITA
<< Precedente
Successiva >>
12 - SORRIVOLI - CESENA
+ Login per aggiungere a tappe

Scavalcando basse colline e camminando sugli argini di rivoli, si arriva alla grande città. Si attraversa un territorio ondulato, coltivato a vite, ulivi e frutteti. Si incontrano pievi e oratori, piccoli e grandi, fino alla Madonna del Monte sui colli di Cesena.

Inzio Tappa
Sorrivoli
Arrivo Tappa
Cesena
Lunghezza Tappa
18,997
Nazione del percorso
Italy
Regione
Emilia Romagna  
Dislivello Salita
178,3 mt.
Dislivello Discesa
384,3 mt.
Difficoltà (1 .. 5)
CAI (Diff. Escurs.)
File PDF
Mappa GPS

Il Cammino ritorna sui suoi passi per scendere nuovamente lungo il torrente Pisciatello ma deviando poi verso la pianura a Calisese piccola e, apparentemente, anonima frazione che invece, oltre ad essere indicata come il luogo dal quale parti la decisione di Cesare di muovere guerra al Senato di Roma, mostra l'importante Pieve di S. Martino sul Rubicone ora S.Maria della decima in Calexidio di struttura romanica al cui interno si trova una tavola bizantina della Madonna con Bambino.

Si risale verso Madonna dell'Olivo che prende il nome da un oratorio del XV sec. ancora ben conservato. E' un territorio di campi coltivati con alberi da frutto e vigne. Si passa alla valle del Rio Marano e si risale accompagnandosi ai tanti cesenati che animano ogni giorno e a ogni ora il giro podistico del Gessi, correndo o camminando semplicemente in compagnia, fino all'Abbazia di S.Maria del Monte riferimento cristiano principale del territorio. La bella Basilica offre subito, nella sua imponenza, il segno di questa supremazia. All'interno è custodito il tesoro della raccolta di circa settecento ex voto, piccole tavole dipinte, che dal XIV secolo a tutt'oggi vengono offerti alla Madonna per una grazia ricevuta.

Gli autori possono essere gli stessi beneficiari come artisti veri e propri ai quali l'ex voto è stato commissionato. Ammirarli è come sfogliare un incredibile libro di storia quotidiana del territorio vi si raccontano incendi, terremoti, incidenti, malattie, conversioni, tempeste di mare e di terra. Si scende in città e subito in centro storico, meno di un chilometro per attraversarne la storica forma di scorpione: I giardini pubblici con il Museo all'aperto dell'arredo urbano in ghisa, lo storico teatro Bonci, ottocentesco, la cattedrale imponente dedicata a S.Giovanni Battista ma soprattutto la Malatestiana, biblioteca civica perfettamente conservata dalla prima metà del quattrocento, nell'edificio,  negli arredi e nella dotazione libraria. Unica al mondo come ha riconosciuto l'Unesco inserendola, primo monumento in Italia,  nel registro della Memoire du Monde. L'ufficio turistico, in piazza del Popolo, può offrire quanto serve per una visita che la città merita sicuramente.

STRUTTURE CONVENZIONATE
B&B MAMARO'
3 camere doppie - colazioni servite - aperto tutto l anno
SERVICE
DOVE MANGIARE
DOVE DORMIRE
SHOPPING
ASSISTENZA
PHOTOGALLERY
COMMENTI LASCIATI DAGLI UTENTI
Effettua la login o registrati per inserire un commento
CUSTOMER SERVICE
PARTNER E ASSOCIATI
Seguici :  
 
Copyright - ©