LOGIN SIGNUP
ENG ITA
HOME PAGE > CAMALDOLI
In questa sezione puoi consultare qualche cenno storico relativo al nostro cammino e consultare la documentazione
Eremo di Camaldoli, esterno,porta d'ingresso
Camaldoli, Monastero, Chiostro di Maldolo
CHIESA DI SAN SALVATORE TRASFIGURATO
La chiesa attuale sorge sullo spazio del primitivo oratorio, del quale conserva il titolo e la centralità della posizione, rispetto alla planimetria dell'eremo. Da vedere sono il transetto, con l'affresco raffigurante la Visione di San Romualdo, la navata centrale in stile barocco napoletano e l'abside, nel quale è posta la Pala della Crocefissione, dipinto di scuola toscana risalente al 1593. All'interno della struttura della chiesa sono da segnalare anche la cappella di S. Antonio Abate, con lo splendido altorilievo in ceramica invetriata di Andrea della Robbia del XV secolo raffigurante la Vergine con il Bambino e i Santi, e l'Aula Capitolare.
CELLA DI SAN ROMUALDO
Le celle sono il luogo in cui gli eremiti vivono gran parte della giornata dedicata allo studio, al lavoro e alla preghiera. Le celle dell'eremo sono distribuite oltre il cancello che delimita lo spazio dedicato alla clausura. L'unica visitabile è quella di S. Romualdo, cui si accede dal piazzale della chiesa. È costruita ad un piano, con orticello esterno e caratteristica pianta a chiocciola, atta a difendersi dai rigori del clima invernale.
CHIESA DEI SANTI DONATO E ILARIANO
La chiesa originaria fu distrutta da un incendio nel 1203 e ricostruita in stile medioevale nel 1220. Venne poi riedificata nel '500 e ristrutturata tra il 1772 e il 1776. La sobria facciata esterna contrasta con le decorazioni barocche della navata interna. Conserva sette tavole del Vasari nell'altare maggiore, nel coro monastico e nelle cappelle vicine al presbiterio.
ANTICA FARMACIA
Fu costruita nel 1523 e fa parte dell'antico ospedale esistente fin dal 1048; è dotata di arredi in noce intagliato che conservano i prodotti in vendita e ceramiche dei secoli XVI-XVIII. In una stanza secondaria i monaci hanno ricostruito un Laboratorio Galenico con antichi mortai in pietra, frantoi, alambicchi, ricettari con disegni di piante medicinali, la distilleria dei liquori aromatici e una serie di animali esotici impagliati.
FORESTERIA
È la costruzione più antica del complesso religioso di Fontebona, quella adibita all'ospizio dei pellegrini. Della foresteria fanno parte il Chiostro di Maldolo, attraverso cui si accede al monastero, e i resti della Cappella dello Spirito Santo.
CUSTOMER SERVICE
PARTNER E ASSOCIATI
Seguici :  
 
Copyright - ©